Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Tu sei qui: Home / Istruzioni / Panoramica sulla struttura dei moduli e sugli elementi che li compongono

Panoramica sulla struttura dei moduli e sugli elementi che li compongono

Titolo del modulo, sezioni, indicazioni suggerimenti ed istruzioni, etichette dei campi da compilare, ausilii in linea alla compilazione

Struttura dei moduli (o formulari)

  • Barra degli strumenti (toolbar): posta sopra e ripetuta sotto il modulo, consente il posizionamento rapido sulle varie sezioni contenute nel modulo e contiene i pulsanti di comando (<salva> <annulla> <modifica> etc.)
    ssToolBarSezioni.png
  • Titolo del modulo: posto all'inizio del modulo, individua l'istanza in presentazione.
  • Sezioni o blocchi del modulo: contraddistinte da aree a fondo grigio chiaro, raggruppano elementi di tipo omogeneo. Le più comuni sono:
    • Sezioni contenenti indicazioni, suggerimenti ed istruzioni (scritte azzurre in campo celeste).
      ssCampoCeleste.png
    • Sezioni per l'inserimento di dati anagrafici, indirizzi, recapiti, numeri telefonici, numeri fax etc.
      Immagine sezione anagrafica
    • Sezioni opzionali (Le sezioni "condizionali") attivabili dall'Utente solo quando sia necessario inserire dati ed informazioni aggiuntive (es.: domicilio diverso dalla residenza, dati della persona giuridica associata alla persona fisica che presenta l'istanza, dati di un rappresentante legale, dati di un professionista che assiste l'Utente, etc). Tale funzionalità viene incontro alla necessità degli utenti di visualizzare solo le parti del modulo che riguardano il proprio caso.
      ssSezcondizionaleSI.png
    • Sezioni per l'inserimento di dati ed informazioni multiple (Le tabelle "incrementali") riferite ad un elenco di persone o cose (es.: dati di eventuali cointestatari dell'istanza, identificativi catastali, dati di automezzi utlizzati, etc). Cliccando il pulsante "aggiungi" compaiono delle finestre "pop-up" contenenti i campi da compilare per ciascun elemento dell'elenco. Il pulsante "salva" ottiene l'effetto di trascrivere dati e informazioni in una tabella a cui, sempre attraverso il pulsante "aggiungi", si può procedere aggiungendo ulteriori elementi dell'elenco. Tale sistema "a tabelle incrementali" guida l'Utente e lo accompagna a fornire solo e soltanto i dati necessari e congrui rispetto al tipo di istanza, velocizzando i tempi di completamento.
      ssIncrementale+1.png
    • Sezioni dichiarative: contengono testi di dichiarazioni che l'Utente è chiamato a confermare mediante la "spunta" operata cliccando sul quadratino posto a lato di ciascuna dichiarazione specifica.
      ssDichiara.png
    • Sezioni per il caricamento di allegati richiesti (dichiarazioni di terzi, relazioni, documentazioni fotografiche, documenti di identità, ricevute di pagamento, etc.) in formato digitale (.pdf, .p7m, .jpg).
      ssAllega.png
    • Sezione geografica, predisposta per il posizionamento in mappa degli interventi oggetto delle istanze. L'utilizzo di questa tipo di sezione (obbligatorio ove presente), oltre a costituire un potente ausilio alla ricerca ed alla trasmissione delle informazioni necessarie all'esame delle istanze consente all'utente di risparmiare l'onere di produzione dei consueti estratti cartografici, quali quelli della cartografia di base o catastale. Benché concepita utilizzando componenti il più possibile intuitivi e diffusi, sicuramente noti agli utenti di servizi geografici come GoogleMaps e GoogleEarth, SteetView, Bing, OpenStreetMap, etc., l'utilizzo di questa sezione risulta un po' più impegnativo delle altre per cui si raccomanda la lettura delle istruzioni specifiche illustrate nei sette paragrafi dedicati alla sezione geografica dei moduli.

  • Campi da compilare: distribuiti nelle varie sezione del modulo, in forma di rettangoli allungati a sfondo bianco, consentono la digitazione di dati ed informazioni. Per agevolare l'Utente nella compilazione, alcuni di questi sono:
    • dotati di funzioni di autocompilazione, nel caso l'Utente abbia già fornito in precedenza le medesime informazioni che, si presume, non siano cambiate. L'Utente è comunque tenuto a controllare l'esattezza e l'attualità delle informazione ed eventualmente provvedere a ridigitarle nella forma corretta od attuale.
    • dotati di funzioni di autocompletamento ("autosuggest") qualora l'informazione richiesta appartenga ad un elenco noto (es.: i Comuni d'Italia) basta digitare una o più lettere iniziali perché vengano suggeriti automaticamente solo, ad esempio, i municipi italiani che iniziano con quelle lettere, con riportata di fianco la sigla della provincia. Una volta selezionato il comune dall'elenco, il campo provincia si autocompila).
    • dotati di funzioni di calcolo automatico, come nel caso del Codice Fiscale: una volta compilati i dati anagrafici il sistema propone in automatico il codice derivato da questi affinché l'Utente provveda a controllarlo senza doverlo digitare.
    • predisposti in forma di menù a tendina (icona laterale destra in forma di triangolo con la punta in basso), qualora la scelta dell'Utente sia limitata ad un elenco di casi definiti e limitati (es.: l'elenco delle strade provinciali). Quando più menù a tendina dipendono uno dall'altro in cascata gli elenchi dei menù successivi sono condizionati dalla scelta operata in precedenza (es.: scegliendo una determinata strada provinciale nella successiva scelta del comune vengono proposti solo quelli efettivamente attraversati da quella strada).
    • dotati di pulsanti di compilazione facilitata (icona laterale destra in forma di calendario o altro) ad es.: per l'inserimento di date.
    • dotati di pulsanti speciali, in particolare nella sezione geografica dei moduli a cui descrizione si rimanda.
  • Etichette dei campi da compilare, poste subito sopra il rispettivo campo, si presentano in caratteri in neretto. In alcuni casi le etichette sono accompagnate da:
    • a sinistra:
      • un contrassegno in forma di quadratino rosso: indica che la compilazione del campo è obbligatoria. Senza questi dati non è permesso salvare l'istanza per differire il completamento della compilazione ad un secondo momento. Un sistema di controllo automatico evidenzia e comunica all'utente quali informazioni mancano per completare l'istanza e salvarla. (posizionando il puntatore del mouse sul quadratino, dopo pochi istanti compare il testo ne ricorda il significato).
        ssCampiRossi.png
      • un contrassegno in forma di quadratino blu: indica che la compilazione del campo è obbligatoria. Senza questi dati non è permesso procedere alla presentazione dell'istanza alla Provincia della Spezia. Un sistema di controllo automatico evidenzia e comunica all'utente quali informazioni mancano per completare l'istanza ed inviarla. (posizionando il puntatore del mouse sul quadratino, dopo pochi istanti compare il testo ne ricorda il significato).
        ssCampiBlu.png
    • a destra:
      • da una "i" bianca in campo tondo di colore nero nel caso siano fornite indicazioni supplementari (cd. "tooltip", letteralmente: consiglio su un oggetto ) in apposite finestrelle che compaiono posizionando il puntatore del mouse sopra di essa.
        infoToolTip.png
  • Controlli grafici, come pulsanti di selezione, "checkbox", "command button" etc.:
    • bottoni tondi e scritte di accompagnamento, che presentano all'Utente scelte alternative tra loro ("radio button" o "option button", il cui nome deriva dai pulsanti presenti sulle autoradio che permettono la scelta univoca tra stazioni radio preselezionate). Attraverso questo tipo di controllo grafico all'utente è consentito di effettuare una scelta singola esclusiva nell'ambito di un set predefinito di opzioni o possibili scelte.
      ssRadiobutton+.png
    • quadratini bianchi e scritte di accompagnamento, utilizzati per presentare all'Utente scelte multiple ("checkbox" o "tickbox"). Attraverso questo tipo di controllo grafico all'utente è consentito di effettuare selezioni multiple cliccandolo col puntatore del mouse per far comparire un segno di spunta ("fleggare").
      ssCheckBox+3.png
    • quadratini bianchi e testo di accompagnamento, utilizzati per confermare un consenso o una dichiarazione.
    • quadratini bianchi e scritte di accompagnamento preceduti da una etichetta di istruzioni, utilizzati per far apparire le Sezioni opzionali sopra citate.
    • pulsanti di comando di forma rettangolare e fondo grigio o azzurro, contenenti una descrizione o una icona, ("command button"). Attraverso questo tipo di controllo grafico l'utente dispone di un semplice modo (click del mouse) per provocare un evento come la conferma di un'azione (salva, annulla, calcola, allega, etc.) o l'interazione, come già accennato, con un calendario per la scelta di date o un menù a tendina per selezionare da un elenco a cascata.