Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Tu sei qui: Home / Istruzioni / La sezione geografica #3 - Riferimenti toponomastici, catastali e di posizionamento

La sezione geografica #3 - Riferimenti toponomastici, catastali e di posizionamento

Come identificare le entità oggetto di istanza utilizzando i campi e gli strumenti posti nella parte sottostante la mappa

 


Nella maggior parte dei moduli, nella parte sottostante la mappa, l'Utente trova una sottosezione predisposta per fornire gli estremi identificativi dell'entità oggetto dell'istanza (dati toponomastici ufficiali, dati catastali, dati geografici) necessari a dichiarare e a mettere in relazione tre categorie di elementi, le prime due (alfanumeriche) di ubicazione; la terza (uno o più indicatori di colore arancione) di posizionamento.

Le tre categorie sono:

  • l'indirizzo quale elemento sistema di identificazione degli accessi esterni alle sedi di dimora o di lavoro, nonché alle aree private e agli edifici che le distribuiscono, dalle cd. aree di circolazione (ogni spazio del suolo pubblico o aperto al pubblico, di qualsivoglia forma e dimensione, individuabile come viabilità pubblica e destinata alla libera circolazione dei Soggetti) che utilizza:
    • la D.U.G. - Denominazione Urbanistica Generica (via; vico; vicolo; viottolo; viadotto; viale; corso; salita; scalinata; strada; passo; calle; campo; largo; piazza; piazzale; portico; foro; etc.)
    • l'onomastica stradale (la denominazione che segue la D.U.G.)
    • il contrassegno alfanumerico (numero civico) previsto a lato di ciascun accesso esterno alle sedi di dimora o di lavoro di cui sopra, apposto a cura del Comune.
    • il C.A.P. - Codice di Avviamento Postale
  • i riferimenti catastali (anche se non ancora presenti in mappa) quali elementi del sistema di identificazione delle aree private (Foglio e Numero Mappale del terreno del Comune in cui si colloca l'entità oggetto dell'istanza o quella a cui la stessa è riferibile).

e, per entità puntiformi collocate genericamente su territorio:

  • il punto esatto di collocazione dell'entità oggetto dell'istanza (posizionando in mappa l'indicatore di colore arancione come illustrato negli esempi. N.B.: Gli indicatori della sottosezione soprastante la mappa, di colore verde e viola, individuano invece elementi utilizzati per orientarsi)

    ssGeograficaRiferimenti.png

o, per entità puntiformi o lineari collocate lungo le strade provinciali o in loro prossimità:

  • la progressiva esatta di collocazione dell'entità oggetto dell'istanza ovvero al progressiva iniziale e finale (posizionando in mappa l'indicatore di colore arancione come illustrato negli esempi. N.B.: Gli indicatori della sottosezione soprastante la mappa, di colore verde e viola, individuano invece elementi utilizzati per orientarsi)

    ssLocIOLstrade2.png